“L’indovina” – Nizār Tawfīq Qabbānī | Pensieri | shadow58am | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • BruceBialo
  • Ugo Marchi
  • AriannaM
  • Giulia29
  • Natural System

“L’indovina” – Nizār Tawfīq Qabbānī

Si sedette con la paura negli occhi,
e fissando il fondo della mia tazza,
disse:
Ragazzo mio, non essere triste,
l’amore è il tuo destino.
Ragazzo mio,
è già un martire
chi muore per la religione dell’amato.
Il fondo della tua tazza è un mondo terrificante,
e la tua vita è viaggio e guerre.
Amerai molto,
e morirai tante volte, ragazzo mio…
Amerai tutte le donne della terra
e ritornerai, sempre, come un re sconfitto.
 
 
Nella tua vita, ragazzo mio, c’è una donna,
i suoi occhi…una lode a dio,
la sua bocca…disegnata come grappolo d’uva,
il suo sorriso…musica e rose.
Ma il tuo cielo è carico di pioggia
e la tua…è una strada senza uscita.
 
La tua amata, ragazzo mio,
dorme in un castello incantato.
Il castello è così grande,
lo sorvegliano cani e guardie,
e la principessa del tuo cuore…dorme…
Chi entra nella sua stanza è perduto,
chi chiede la sua mano,
chi si avvicina alle mura del suo giardino,
è perduto…
Chi tenta di sciogliere le sue trecce,
ragazzo mio…
è perduto, perduto, perduto…
 
 
Ho provato a indovinare il tuo futuro, a leggerti le stelle,
non ho mai visto un destino come il tuo,
non ho mai conosciuto, ragazzo mio,
una tristezza simile alla tua.
Il tuo destino è vivere nell’amore, sempre,
sul filo del rasoio.
Rimarrai solo come una conchiglia,
e triste come i salici.
Il tuo destino è partire, sempre, senza vele,
nel mare dell’amore.
Amerai milioni di volte
e ritornerai, sempre, come un re sconfitto.
 
 
“L’indovina” – Nizār Tawfīq Qabbānī

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 3239 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • luccardin