La Giustixia | [catpath] | taglioavvenuto | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • BruceBialo
  • Ugo Marchi
  • AriannaM
  • Giulia29
  • Natural System

La Giustixia

Boia di un cane, una cagnazza, ma guarda la natura
com'è possibile, con questa mente, che non ci siamo già arrivati
chi il naso pazzo, chi gli occhi piccoli, quello con la testa quadra, st''altro il collo sottile
quell'altro grosso, una è lunga, l'altra corta, una ragazza larga
quella con le gambe a X, chi ha i capelli che puzzano, uno è nero, l'altra gialla, chi si chiama Antonino, chi Piera, Mustafà, Abelardo.
Questa è ricchezza.:
 
Così ciascuno, quand'è il momento
può incontrare il compagno suo
 
Boja d’un can, d’una cagnassa, ma varda a natura ciò
come xe posibie cò‘sta testa, che non ghe semo xà rivà?
chi el naso mato, chi i oci picoj, queo a crecoea quadra, st'altro el coeo sotie
chealtro groso, una xe longa, l’altra curta, 'na tosa larga
quea e gambe a ics, queo i cavei che spusa, uno xe nero, l’altra zaea, chi xe ciama
Antonin, chi Piera, Mustafà , Abeardo.
Questa xe richessa.
 
Così tuti, quando xe ora
poe ciavàr
 
La traduzione in veneziano è stata liberamente curata da Manuela Verbasi
che si ringrazia affettuosamente :)

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1665 visitatori collegati.