Dal remoto all'anteriore | Poesia | Bowil | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima
  • Nicoletta
  • Kippax19

Dal remoto all'anteriore

Col trapassato
non ci "avebbi"
- avevo prossimo ed ebbi remoto -
nemmeno provato
 
bussai
alla porta di passato remoto
non mi diede permesso
neanche di aprire la bocca
 
sono allora salito di piano
e rivoltomi al passato più prossimo,
mi son sentito dire
- troppo tardi sei arrivato
e fermarti non puoi.
 
Proseguo
e al presente mi presento
esordendo
col quanto mi sento, comunque, assente
e con lui concordo
di seguire l'istinto
 
e mi affaccerò al mio semplice futuro
con la sola speranza di
continuare col tempo a giocare
ridendo, finché non crepi la pelle
 
e, senza rendermene conto
anteriormente,
avrò sfondato il soffitto
per il successivo mondo.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1292 visitatori collegati.