scelti per voi

 
 Autore del mese: alvanicchio_Girolamo Savonarola
 
 Perle di Agosto
 
miglior commento: Un'allucinazione propria di chi, amante di una stagione, non vede l'ora che questa dispieghi tutto il suo fascino e incanto.  di woodenship

Login/Registrati

Concorso fotografico “L'estate è dentro di te”

Commenti

Nuovi Autori

  • amcozza
  • lorenzo amadei
  • Raffaele Battista
  • giuseppe1000
  • clabert2014

L'australia Brucia

L’Australia Brucia…

Viviamo agli antipodi opposti, voi avete un insolito inverno gelido, noi, quaggiù in Australia abbiamo temperature che sono ben dieci gradi Celsius al di sopra della normale temperatura estiva, ossia oltre i 40 gradi. Questo anormale calore si preannunciò molto presto, al principio di Novembre, che per noi fa parte della Primavera.

Fu in quei giorni che si ebbe la notizia che un certo Mauritz Pieterse morì ai confini del “Simson Desert” disidrato e dopo aver perso tutte le sue forze a causa del caldo, e nella speranza di fuggire al deserto marciando per dieci kilometri sulla sabbia desertica. Aveva dovuto abbandonare la sua quattro ruote motrici che si era insabbiata tra le dune. Il calore del luogo e la conseguente disidratazione lo aveva reso pazzo, e nel mentre camminava, si era denudato peggiorando ancor più le sue condizioni. Questo incidente non sarebbe mai dovuto avvenire. Da anni Mauritz lavorava in una Station, (luogo di allevamento di bovini) ed era uscito per un lavoro di manutenzione a un pozzo artesiano. Era risaputo dove era e avrebbe dovuto attendere soccorsi.

Con l’arrivo estivo, temperature estreme e durature si sono riscontrate nel Western Australia, e così pure nel South Australia. E` da notare che da mesi una limitata precipitazione di pioggia è caduta sul continente, aumentando così la siccità e creando pericoli di fuochi nei boschi all’intorno.

 Fuochi spontanei oppure causati da parte di negligenza umana, sono ora sparsi un po’ ovunque. Sono centinaia di fuochi ben difficili da controllare e domare e causa dei venti che aizzano le fiamme.

 In Tasmania vaste zone sono state distrutte dai fuochi. Un centinaio di case sono state distrutte, e molti della popolazione locale hanno perso tutti i loro averi, ed alcuni la loro vita.

Fuochi sono ora ovunque, nei diversi stati Australiani, migliaia di pompieri e di volontari, sono in lotta ovunque per contenere le fiamme, ma ugualmente vi sono perdite enormi. E` una lotta disumana con fiamme che s’innalzano metri sopra gli alberi di Eucalipto, che ben si sa` sono ricchi di olii che alimentano ancor più le fiamme. Diversi civili e animali sono rimasti imprigionati tra le fiamme rendendo le operazioni di salvataggio ancor più critiche e difficili.  

Al limite del deserto, in Birdsville, luogo Australiano rinomato per il suo Pub sperduto nel nulla, e con solo un paio di abitazioni all’intorno, oggi ha raggiunto la temperatura di 50 gradi Celsius. Il commento di un locale nel descrivere tale arsura, dice, “Making it fill like sticking your head in a fan forced oven” (Calore che è tale come il mettere la testa dentro un forno). Inoltre capace di rendere l’asfalto stradale molle e appiccicoso.

Contrasto di queste terra Australiana, ora il continente e` in fiamme mentre due anni fa in questa stagione molte parti dell'entroterra era sommersa da diverse alluvioni.

Ma per noi questo e` pur parte di vita quotidiana. Non siamo mai sicuri come si vivra` il nostro domani. Accettiamo il volere divino e cerchiamo di sopravivere alle continue avversita` che sono in fronte a noi.

  

 

Cerca nel sito

Pubblicazioni di Rosso Venexiano

     
           clicca sull'immagine 

Cerca un autore

Inserire uno o più nomi utenti separati da una virgola

Sono con noi

Ci sono attualmente 15 utenti e 50 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferry
  • erremmeccì
  • Fabrizio Giulietti
  • voceperduta
  • Sara Cristofori
  • lorenzo amadei
  • augusta
  • leopold bloom
  • ComPensAzione
  • Ezio Falcomer
  • Anna Cervone
  • Mattié Crisantoi
  • gatto
  • sapone g.
  • flymoon