Er contagio | dialetto | enio orsuni | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

Er contagio

Tu m’hai ridotto a la disperazione!
Nun magno più, nun dormo più, nun scrivo più:
ciò un groppo in gola che nun me va giù
quanno cammino sbatto a ‘gni cantone.
 
Ciò la ragione che me stà a lo scuro
pe’ te ciò perso tutto er sentimento
me scordo de svortà, ciò er còre spento
e vado sempre a sbatte contro er muro.
 
Ma che m’hai fatto, brutta cattivona,
m’hai stravòrto la vita, e mo che faccio?
Vado a mette er "penino" sotto ghiaccio?
Ch’er padreterno me la manni bòna.
 
Mannaggia a me, mo tengo er mar de còre.
Chi lo sa si ‘sta scuffia poi finisce
e che ‘sto mammatrone me sparisce?
Come Cirano, mo ciò er mal d’amore!
 
segue il "penino"
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2189 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Salvatore Pintus
  • Antonio.T.