È il silenzio che cerco dal mattino | Poesia | Ezio Falcomer | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima
  • Nicoletta
  • Kippax19

È il silenzio che cerco dal mattino

È il silenzio che cerco dal mattino
il mio faro per il giorno,
per le tenebre sotto il sole.
Io malato di nevi e pietre,
di larghi laghi sotto il mare,
vado pellegrino impazzito
e canto il paradosso.
La mia melma è a buon punto,
la scure ai piedi dell'albero.
Il ruggito dell'aquila annuncia
la carestia prossima ventura,
il bordo di catastrofe
su cui camminano le nostre vite.
Ho male, ho male all'anima.
Voglio tentare un ultimo assaggio,
fallire ancora una volta
e poi involarmi, dileguarmi nel blu,
nel centro della domanda,
nell'arcano idioma di perle e bambù.
Sparire e diventare silenzio d'amore.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 9 utenti e 2123 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio
  • RobertoM.
  • Francesco Andre...
  • erremmeccì
  • Antonio.T.
  • live4free
  • Salvatore Pintus
  • ferry
  • Silvia De Angelis