Ho perso la preda | Poesia | Ezio Falcomer | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Voce di vento
  • Giovanni Ferretti
  • Leelight
  • rimagliaversi
  • micetta

Ho perso la preda

Ho perso la preda
per non averla mai cercata.
Per mitezza. Per stupidità.
Mai seppi cosa volevo.
 
O forse fu malattia.
Angoscia.
 
Troppa confusione
nell'agone sociale.
Ero un vaso d'argilla.
Un turacciolo
sbatacchiato dall'onda,
che sapeva solo galleggiare.
 
Se l'assunto dell'esistenza
è acquisire, io non ho obbedito.
Ho solo imparato a perdere.
A spogliarmi di pelli invecchiate.
A con/vivere con_la/nella diversità.
 
Il liquore amaro
del rosso purpureo
si fonde all'alba
con gli incubi salati
e le essenze fognarie della città.
Si mescolano violenza e sapienza,
odio e scandaloso amore
tra i viventi.
 
Abbiamo tutti paura.
Di non so che.
Ma paura
da far male.
Inghiottita
o tenuta sotto l'asfalto dello stomaco.
Abbiamo premura, anche.
E la meta è il niente.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 10 utenti e 3356 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio
  • gatto
  • vinantal
  • erremmeccì
  • Anna Cervone
  • Ezio Falcomer
  • Hjeronimus
  • Antonio.T.
  • woodenship
  • webmaster