Le mattine, quelle così | Poesia | Ezio Falcomer | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Voce di vento
  • Giovanni Ferretti
  • Leelight
  • rimagliaversi
  • micetta

Le mattine, quelle così

Le mattine, quelle così,
quelle che si mettono di sbieco,
io non le amo meno delle altre.
Hanno sul dorso creste di gallo,
sporgenze ossee, come corna
di dinosauro. Le mattine,
quelle così, in cui vorrei essere
da un'altra parte, a raccogliere cavoli
o a consultare incunaboli,
in quelle mattine tento l'infinito,
spicco come un volo,
incurante della gravità,
cerco l'amore incondizionato,
quello che non ferisce.
Quelle così sono mattine ineguagliabili,
sorelle di un pallido inverno,
umide di prossimo carnevale.
Sempre di un passo indietro
rispetto all'eternità.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 11 utenti e 3093 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Salvatore Pintus
  • Bowil
  • ferdinandocelinio
  • webmaster
  • vinantal
  • erremmeccì
  • sapone g.
  • ComPensAzione
  • live4free
  • Ezio Falcomer