Come nel cammino della tartaruga | Poesia | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Tanjun
  • Gabbo
  • Voce di vento
  • Giovanni Ferretti
  • Leelight

Come nel cammino della tartaruga

Come nel cammino
centenario della tartaruga
mi muovo lentamente 
dentro flore estese,
tra la rotta meravigliata
degl'occhi
e l'inverosimile perché.
 
Non ho più nulla della pianta,
perché ho uno sguardo calloso,
un andamento privo di strutture.
 
Tra me e il resto c'è un contatto infantile,
ma saggio, profonfo.
L'altro inteso come il mistero che mi circonda-
                                               il gambo della pianta,
                                               il frutto,
                                               la voce di un vecchio,
                                               una vacca abbattuta
                                               che muove il campanaccio-
e nel mio sfiorare questa sacralità terrosa
sono quasi sempre incredulo di esistere,
come dentro un Eden nel deserto dell'Essere,
che tu pensi sia un miraggio,
ma lo tocchi,
lo percepisci,
con lo stupore sulle dita.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 3294 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Livia
  • luccardin
  • sapone g.
  • Marina Oddone
  • ferdinandocelinio
  • Bowil