la complessità del cristallo | Poesia | ferdinandocelinio | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Voce di vento
  • Giovanni Ferretti
  • Leelight
  • rimagliaversi
  • micetta

la complessità del cristallo

vita smisurata,
sento la noia delle 6 del pomeriggio
venire fuori dai violini della mia disperazione
e ho un padre che soffre di tumore
e una madre sull'orlo di una crisi di nervi
e sono ricoverato in una comunità per malati di mente
e ti chiedo, vita smisurata,
come si faccia a comprendere il dolore
quando il dolore è l'unica cosa che ti resta.
io ti studio, dolce puttana
e vedo nella tua intelligenza qualcosa di maligno
e le zanzare di Luglio sono tutte le risposte,
mi tolgo una crosta,
denso e violento,
il mio sangue sono io,
e quando non ci sarà più sangue
non ci sarò più io
e non ci sarà più niente
e non ci sarai più tu,
vita,
smisurata e terribile,
non ci saranno più tutte le cose futili e consistenti.
a cosa serve soffrire, dico io,
se tutto è destinato a scomparire,
per cosa i calli nei piedi
e la laurea
e la famiglia
e le malattie,
le malattie di ogni genere
e ogni tipo di felicità,
per cosa tutto quello che c'è stato e tutto quello che verrà.
fugacemente sibillina,
ti studio come un idiota all'università
con un chiodo negli occhi. 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 10 utenti e 3060 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Anna Cervone
  • vinantal
  • Antonio.T.
  • live4free
  • ferry
  • sapone g.
  • Bowil
  • ferdinandocelinio
  • Carlo Gabbi
  • Sara Cristofori