Scelti per voi

rosso venexiano
 
 Autori consigliati: 
 Max 
 
 
 

 
 
 

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Robin hood
  • Evidad
  • ferdinandocelinio
  • Alberta
  • daniela cesta

...e poi il cielo cadde senza alcun rumore

[che vuoi che sia un’inversione di rotta
quell’andare contromano tra me e te
il silenzio, l’attimo, il botto, lo scoppio
l’eco delle risa a coprire il mormorio
delle stelle dietro il palco impazienti
comari in attesa della recita sospesa]
 
…e poi il cielo cadde e fu dolore il vuoto
l’anima zoppa ridava respiri claudicanti
 
Che vuoi che sia, un’inezia la paura
ancora l’alba ci aspetterà, come ieri.
Non v’è rumore, la luna in pantofole
incanterà la notte, l’azzurro tornerà.
Il cielo è caduto, è stato un inciampo
adesso sorridi, il cuore sta cantando.
 
…e poi il cielo cadde ma il sole lo rialzò.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 11 utenti e 2016 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Rinaldo Ambrosia
  • Don Pompeo Mongiello
  • ferdinandocelinio
  • ferdigiordano
  • erremmeccì
  • leopold bloom
  • Sara Cristofori
  • Sebastian
  • genoveffafrau
  • sapone g.