Ecco, noi | Poesia | Franco Pucci | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

Ecco, noi

Lo strillo bussa sugli scuri, rimbalza
-arrochito nella calle cerca conforto-
forse un’alzavola, un gabbiano irato.
Nulla mi distrae in questo momento
la notte mi avvolge nella sua zimarra
mi regala pensieri limpidi pel futuro.
 
-rumori di vetri chiusi in tutta fretta
strazi di amori scompigliati all’apice-
 
Seguo distrattamente rivoli sul vetro
indugio gli occhi dinanzi ai ghirigori,
assorto nei miei pensieri scrivo di me.
Intingo ciglia nel calamaio dell’anima
sono versi che moriranno in un amen
fiochi al principiare del nuovo giorno.
 
Sei qui, in queste parole, accanto a me
mentre graffio vetri vedo il tuo sorriso
sento il tuo respiro, i tuoi seni pulsare.
Così la melanconia pian piano dissolve
e il tempo che ancora incatena il cuore
trova rifugio sotto la sottana di Aurora.
 
-mormorio di vetri chiusi dolcemente
sospiro di un amore sempre all’apice-
 
Ecco, noi. Comunque.
 
(lo strillo è un’eco sbiadito che muore) 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 8 utenti e 2198 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • woodenship
  • Salvatore Pintus
  • Ezio Falcomer
  • Antonio.T.
  • Bowil
  • live4free
  • Sara Cristofori
  • ferdinandocelinio