Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Fuochino
  • Vito Marco Giuseppe
  • Fabio Como
  • Volto di luna
  • numerouno

Opium

Opium rosso.jpg
Tempo.
 
Sgattaiola lesto dalle dita
come ladro smaliziato
in una notte senza luna.
 
Filtra sinuoso dalle nocche
come irresistibile danza
di procace odalisca discinta.
 
Ancora un sorriso, un respiro
sì, ne godo di soppiatto
lo rubo alla vita, spudorato.
 
Onirico ora mi attraversa
-la tua schiena tra i papaveri-
è canto per le mie labbra.
 
È tempo.
 
Laceri il cielo -mantide golosa-
mentre il mio respiro, ratto
si aggrappa unisono al tuo urlo.
 
Brandelli d’azzurro tra le dita
-sorridi al nuovo cielo-
il sogno è una vampa rossa.
 
Furtivo raccolgo papaveri
-ne farò un racconto-
stempero amore tra le nuvole.
 
Io drogato di tempo -di attimi-
sento i versi pulsare, poi
l’incipit è nei lacerti di cielo.
 
Opium.

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 2338 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Salvuccio Barra...
  • Cheerleeder82
  • ferdinandocelinio
  • Fausto Raso