Scelti per voi

rosso venexiano
 
 Autori consigliati: 
 
 
 
 

 
 
 

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • scaccomatto
  • Sabyr
  • Love
  • kevin
  • Francesco Adriani

Comme fosse mare

Ll'anema mia arrassumiglia 'o mare
e j' mme ce tuffo, faccenne 'o palummaro.
'Stu mare ca s'atturciglia pe dint'â ll'onne,
apprimma è 'na tavola, po' va struppianne 'e ssponne.
Quanno tengo dinto 'e mmariggiate,
schiaffeo e votto cavece p'ê scoglie.

'O cielo se fa niro, se 'ncupisce
e tutto chello ca vede ll'arravoglie.
Sott'â luna chiena abbrillo e mme sfezzeo,
ma quanno mme 'ncazzo, chello ca trovo 'o sbrunzuleo.
Spisso mme sento dint'ô ffuoco:
s'appiccene 'ncielo 'e
llumminarie,

po' se studene comme venene e poco a ppoco,
se tegne 'e arcobaleno tutta ll'aria.
'Nunn'o pozzo cuntrulla' tutto 'stu mare,
ca m'affonna e mme fa spisso tremma'.
S'agita, me cazzea, m'accavalla
e dint'â spumma janca mme fa annaspa'.

Quanno so' felice e 'o mare é chiaro,
j' lasso a rriva cunchiglje e stelletelle.
Se ne regnene sicchie chine 'e ffigljole,
pe nne fa bracciale, ricchine e ccullanelle.
'E notte po' e quanno 'o
mare è scuro,
llà mme metto assaje paura,

mme nne vaco 'ncerca 'e 'nu miraggio,
m'attacco a n'ancora, facenneme curaggio.
Nun ô saccio cuntrulla' tutto 'stu mare,
ca se sfezzea a mme da strattune e scosse.
Ma 'nfino a quanno ll'anema mia vo' sfrennesia',
j' continuo a 'mbarca' acqua e a scansa' fuosse.
Giovanna Balsamo

Cerca nel sito

Calendario 2017 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1740 visitatori collegati.