'O sole | dialetto | Giovi55 | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

'O sole

'O sole 'e matina, quanno è 'na bbella jurnata, 
se mette fucuso mmiezo 'e mmuntagne affacciato.
 
Lloro nun' dicene niente, 'o fanno stà appujato
isso se n'apprufitta, s'allarga e fa 'o scrianzato.
 
Cu llentezza pecchè 'nun tene pressa, nasce ll'aurora. 
'O sole 'a va pittanno cu 'nu pucurillo 'e chiarore.
 
Po' quanno saglie 'ncoppa 'o carro e s'assetta adderete, 
se fa trainà a ciento cavalle e va appiccianno 'o pianeta.
 
Parla 'na lengua muta cu arbere, aucielle e pine.
So' chiacchiere fatte 'e segne cu animale e farfalline.
 
È 'nu linguaggio facile, ca 'nun s'ha dda 'mparà. 
È 'nu munno fatto 'e geste, addò 'e mute ponno parlà.
 
Po' 'nu lenzuolo giallo, schiarisce lentamente 'o prato. 
So ciure ca se movene lente pecchè mo' mo' se sò scetate.
 
Se fanno quacche chiacchiera leggiera e mattutina;
'ntanto ca bevene latte 'nzuccurato 'e bbrina.
 
Chesto succede tutte 'e juorne quanno se sceta 'o sole:
isso ascarfa...e 'a natura pe rispetto spanne addore... 
Giovanna Balsamo

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 2342 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free
  • RobertoM.
  • luccardin
  • Antonio.T.
  • Poeta Errante
  • Grazia Denaro