Ti immagino | Video Poesie | giuliano leandro loy | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima
  • Nicoletta
  • Kippax19

Ti immagino

https://www.youtube.com/watch?v=wRnyFIiJfwU
 
----------------------------------------------------------
I guess you while playing the piano. I would like to capture musical thoughts. Your representation what idealizes the your mind. You Touch the tool to allow the flow of dream and the sweet harmony. Your soul is an unity between the universal fulfillment. Imperceptibly your sound fluctuates together at your imagination. Your mind flees along with musical notes, as the swallow who migrates over to the sea. I'm writing while I'm listening you. The my mind fly away where there are no human barriers. We are both free as the sky itself embraces the infinite. Are we two artists, and idealists. Everyone have with his of predestined life. You are the musician that whispers notes and speaks at the people. And i ... write words to soothe their loneliness. I'm listening to the sounds of your very existence. We're like two children who do not want to get out of the their dream, like a sweet game, and forever.
--------------------------------------------------
Ti immagino, mentre suoni il tuo pianoforte,
e vorrei catturare i tuoi pensieri musicali.
Le tue rappresentazioni
che oltrepassano la tua materia idealizzata,
mentre pigi i tasti dello strumento,
a lasciar defluire la dolce armonia.
La tua anima è congiunta
tra l'universale compimento.
Impercettibilmente, posi lo sguardo
oltre il tuo immaginifico.
La tua mente vola tra la scala armonica,
come la rondine che emigra
oltre il mare.
Sto scrivendo,
mentre ascolto il tuo canto,
e anche io ascendo
nel pensiero mio che fugge,
dove non ci sono
barriere umane.
Entrambi voliamo liberi,
dove cielo stesso
abbraccia l'infinito.
Siamo due idealisti,
ciascuno,
con la sua predestinata esistenza.
Tu che  sussurri parole musicali,
nell'orecchio dell'udente.
Ed io ... che narro
con la mia macchina per scrivere,
soltanto parole
per lenire l'altrui solitudine.
Ti ascolto, mentre inebri
parte del mio stesso esistente,
e lo so, che entrambi,
siamo non altro che fanciulli.
Noi, siamo soltanto ... bambini,
che non vogliono scendere
dal proprio sogno,
come un dolce cullarsi,
e  per sempre.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 1727 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Francesco Andre...
  • ferry
  • Grazia Denaro
  • Rinaldo Ambrosia
  • Antonio.T.
  • Weasy