Ad Iris, la micina | Poesia | Giuseppina Iannello | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • BruceBialo
  • Ugo Marchi
  • AriannaM
  • Giulia29
  • Natural System

Ad Iris, la micina

Vorrei magiche lenti
per saper dove sei...
Tu stavi sul mio grembo,
meis simularis luce,
sicut parvemur stillae
innocentis, frugale...
Ti sentivo indifesa;
eri preziosa.
Fosti una gemma
tra realtà crudeli.
E mi guardavi con
occhi sinceri,
languidi occhi di micia.
Io ti tenevo stretta,
sicut meis corde,
care.
Senza poterti dire…
Senza poterti parlare.
Io ti tenevo stretta,
senza poterti
tenere.
 
---
Nota esplicativa:
Per ragioni indipendenti dalla mia volontà, fui costretta a portare Iris al gattile; ero malata e i suoi saltelli da un mobile all’altro mi provocavano capogiri.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 2453 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil