Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Eliza Maria
  • Mattia Rubino
  • Diamante78
  • paola lobaccaro
  • Far Arden

Addio Mortelle

 
 

Fu primavera un'esule stagione...

Tra cirri e nebbia,

mi rivedo ancor.

Vagai tutt'oggi con malinconia.

 

Malinconia mi ha riportata a Te.

 

Addio, mia sponda,

primavere italiane

per il mio pianto,

io ritornerò.

O no.... non piangere

terrò i serbo il tuo cuore.

E so che Amore, ti conduce da me

Primavera non che un

messaggio d'amor

è la stella che cogli

per parlargli di Te.

 

Addio mie sponde

 

Sulla riva dei verd'anni

volli ancora rimaner.

La valigia è quasi pronta,

ma rimango insieme a Te.

 

Piana va l'onda andrà....

piano anche il mio pensier,

ma non so dove l'onda

la poserà il destin.

Ovunque andrò....

“Ovunque andrai, Mortelle

saprà

dei tuoi pensier.”

Non ci sarà un'ampolla

più magica di te

che vide la mia mamma serena tutto il dì.

Ovunque andrò....

“Ovunque andrai, saprai

che ti ho pensata, sì....

Mortelle non trascura

chi l'ha tenuta in cuor."

 

* Dal mio libro: “L'esule stagione”. *

 

Cerca nel sito

Calendario 2017 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 1 utente e 1644 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.