Antonio Pandiscia nel ricordo del Santo Padre Pio | Poesia | Giuseppina Iannello | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima
  • Nicoletta
  • Kippax19

Antonio Pandiscia nel ricordo del Santo Padre Pio

Tra i miei devoti
solamente Antonio,
visse del mio stupore,
senza osare:
“Padre non vi agitate.”
E mi prese per mano.
 
La notte si inoltrò,
senza parole…
senza un segreto
o un pianto
che non dicesse:
“Quanto è passato?”
 
Quel figlio lo sentii
nel mezzo della gente;
era la Pentecoste;
io stavo male.
 
Mi avvolse in un mantello;
qualcuno bisbigliò:
“È Padre Pio
e, forse, sta morendo.”
 
Ma nessun venne
a regalarmi un soffio
e mi trovai da solo
su due fronti:
l’uno degli ineffabili,
poco ortodossi,
l’altro dei
visi pallidi,
corrotti in tutto,
tranne, che nella fede.
 
Soltanto Antonio,
mi baciò la fronte.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 1745 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Francesco Andre...
  • Grazia Denaro
  • ferry
  • Rinaldo Ambrosia
  • Antonio.T.
  • Weasy