La vergogna | Prosa e racconti | Hjeronimus | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Lucia Lascialfari
  • BruceBialo
  • Ugo Marchi
  • AriannaM
  • Giulia29

La vergogna

“Se avessi saputo di venire in Europa per morire, allora sarebbe stato meglio morire nella mia terra”. Queste le parole di un profugo bloccato nel fango della frontiera greca da reti, filo spinato e milizie macedoni, stamane alla radio.
Ecco, non sappiamo, non possiamo indicare una soluzione meno che provvisoria in questa tempesta biblica di pauperismo e di ombre affrante fatte di esseri umani che premono disperatamente alla soglia della “libera” Europa. Non scorgiamo vie d’uscita, o un assetto sistematico a questo disordine tragico, ineluttabile, apocalittico. Mentre la cosiddetta “opinione pubblica” si abbarbica al qualunquismo umanitario e inconcludente, o, peggio, a regurgiti neo-nazi (da noi, “leghisti”), riemersi dai sotterranei fangosi in cui li avevamo creduti relegati per l’eternità.
Allora, non facciamo ipotesi, non avanziamo soluzioni, né utopiche, né punto. Non ci aggregheremo al coro di quelli che pontificano sul da farsi e non staremo a ripetere banalità come ciclopi o come litanie di prefiche invane, insensate, apotropaiche.
No. Non io. Ricorderò soltanto il brano narrato sul film di Bergman: qualche volta penso che tutto questo non è che il brutto sogno di qualcuno e che quando questo si sveglierà proverà soltanto una grande vergogna.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 3650 visitatori collegati.