E intanto la parola. | [catpath] | Anonimo | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima
  • Nicoletta
  • Kippax19

E intanto la parola.

 
 
Non saprebbe chi ancora coglie l’umido
dei muschi sulle grotte
quanta strada ha fatto quella roccia
pur non muovendosi sui piedi
e non saprebbe ancora quanto imparare
dalle margherite
il loro cauto sbocciare a temperature adatte
non nude
né che l’oro può essere in qualche vena
passato al fondo del fiume lento come le rive dell’universo
tra cui fluisce l’inizio e la fine di ogni cosa
senza mai essere completamente fine, né inizio né cosa.
 
E chiederebbe chi
non è felice del percorso delle nuvole
che queste svaniscano d’incanto
ma non saprebbe più della pioggia
e degli accidenti sfavillanti vita
ch’essa imprime sulle secche risposte delle dune
e le dune
- quelle fantastiche danzatrici del vento,
il ventre stesso delle carovane -
le dune,
saprebbero anche starsene incinta dei palmeti
fiorendo altrove.
 
Ma così va il mondo e intanto la parola asciutta
è la lingua delle risposte.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 10 utenti e 1513 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio
  • Antonio.T.
  • ferry
  • Salvatore Pintus
  • vinantal
  • erremmeccì
  • Silvia De Angelis
  • Rinaldo Ambrosia
  • Salvuccio Barra...
  • RobertoM.