Scelti per voi

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Whiteswan
  • bluscuro
  • Schiappa71
  • perseo17
  • Nadia C.

L'Ultimo Velo, fiaba scritta ed illustrata da Antonella Iurilli Duhamel

Tutti erano lì a chiedersi: “Perché?

Perché una sposa così bella, con un magnifico abito e un fragrante bouquet di rose rosse e tuberose, fosse fuggita dalla chiesa in modo tanto repentino quanto bizzarro. 

Nel momento in cui avrebbe dovuto pronunciare il suo Sì, si era messa a tremare come una tarantola impazzita strappandosi tutti gli abiti di dosso.

Poi come un animale braccato si era precipitata di corsa fuori della chiesa e, man mano che riusciva a liberarsi delle parti che componevano la sua immacolata veste, le lanciava più in alto e lontano possibile, quasi che avesse voluto porre tra lei e loro una incommensurabile distanza. 

E intanto, uno ad uno, tutti veli ritornavano lentamente a terra posandosi sul prato con la stessa grazia e leggerezza di un fiocco di neve.
Testo e illustrazione di Antonella Iurilli Duhamel sfogliabile su: 

http://issuu.com/antoanto/docs/ultimovelo__rgb

L’ultimo velo scritto ed illustrato da Antonella Iurilli Duhamel. È una fiaba alchemica in cui  il velo diviene il diaframma tra la vita e la morte,  il passaggio  attraverso il quale si compie la nascita di una nuova identità femminile.

Il velo assurge nella pienezza dei suoi molteplici significati protettivi e oppressivi e trasgressivi: velo come seduzione, oggetto di desiderio e allo stesso tempo,  inquietudine, inconciliabilità.

"L’Ultimo Velo", è  baluardo  conclusivo di un’anima che ambisce a divenire se stessa  e si spoglia con dolore  di tutti i retaggi che le sono stati imposti da suo ambiente. 

Cerca nel sito

Calendario 2017 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 2269 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • Ezra blacke
  • Manuela Verbasi
  • gatto