Carlo Mazzacurati | Recensioni | maria teresa morry | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • AriannaM
  • Giulia29
  • Natural System
  • Sky2019
  • Laura Archini

Carlo Mazzacurati

A soli 57 anni è scomparso il regista padovano  Carlo Mazzacurati. Inzialmente volevo scrivere di questo in Agorà, poi ho pensato che forse queste mie poche righe sarebbero state meno lette. E quindi le pubblico qua. Vorrei  ricordare che MAzzacurati, in quanto  regista e documentarista , ha interpretato in maniera profonda il nord-est veneto. Con delicatezza, profondità e passione per la sua terra. Ed anche con un' aria di ironia per dare quel tocco di contemporaneità, a volte tragica,agli eventi che egli  narrava. A mio parere il  suo film " La lingua del Santo" resta memorabile. Trattasi  della storia  surreale di due poverazzi  padovani , due falliti di circa quarant'anni, che pensano di rubare la lingua di sant' Antonio per chiederne il riscatto, La parte finale del film è commovente, poichè si svolge sul lungo monologo di uno dei protagonisti, in fronte alla laguna di Venezia, dove costui   usava andare a riflettere nei momenti di sconforto, quando le difficoltà della vita cittadina lo soffocavano. E' un pezzo di  grande sensibilità verso un ambiente  così particolare, quale è il mondo silenzioso e semplice  della laguna. Guardando la laguna sul fare del tramonto, l'uomo le  confida i suoi problemi interiori e parla della laguna come fosse una grande madre accogliente, pronta ad ascoltarlo. Rivedere questo  film è il miglior modo per ricordare Mazzacurati.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 1012 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • ferry
  • Aug94