Paradiso | eros | Les Folies érotique | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima
  • Nicoletta
  • Kippax19

Paradiso

 

Paradiso

Les Folies de... © princess06

 

Scatole di latta i pensieri contorti che si rincorrono fra sentieri pieni di sassi dove s’accalca ciò che è confuso e meste sembianze di verità.

Lo sguardo al cielo ha un significato preciso e non ricerca niente di straordinario o che esuli dalla vita stessa, dalla nostra esistenza.

Dov’è la tua pioggia di baci?

Sai piovermi baci addosso, una cantilena che inizia a dispiegarsi e poi a scorrere lenta, come onde d’istinto che si esplicano ardenti sopra di noi.

Com’è densa questa pioggia di baci e carezze improvvise, ma non inaspettate.

Chi indugia si perde! Confonde l’istante in lontane identificazioni, così errate talvolta e così deludenti talvolta che … ho bisogno di respirare … il prato è sempre vicino e con esso l’acqua del lago che in settembre si ferma, in una sosta di tempo, come un riposo per scrollarsi di dosso il rumore estivo.

Vorrei raggiungerla per osservarla con te! Dove sono le libellule che si alzavano e volavano accanto alle nostre teste, come per un invito, un ronzio, un dire e non dire: - Amatevi, chè la stagione è matura! Amatevi senza indugiare oltre!

Ed io che ti ascolto nelle file delle tue parole e mi perdo, nel provare a congiungere i tuoi pensieri coi miei, mi perdo perché l’attrazione è il tuo corpo, ora!!! Non voglio parole! Griderò che non voglio sentirle. 

Dammi la bocca e prendimi in questa carne rosea e tiepida, nel mio profumo di fiori… cento essenze “Immense”

Stringimi la bocca di baci mentre t’attardi, poco distante da me e ascolti dentro ciò che si manifesta o sta lì, nei recessi di memoria che ci hanno visti protagonisti di storie sbagliate, forse non nostre.

Chi può dire con certezza quando una storia d’amore sia o non sia sbagliata?!

Dov’è la primavera del tuo Tempo d’Uomo che sa accarezzarmi le ossa e con esse la pelle?

Sììììììììììì ! Voglio divorare il tuo tempo, il mio tempo sbagliato, alla maniera di chi … ha estremo bisogno di farlo.

Quanto spazio intorno si apre e io lo guardo. Muto l’essenza dei miei occhi chiari, invadili dentro ch’è tempo di noi!

Non attendere ancora! E’ il Nulla questo! La perfezione del Nulla di fronte a cui ti ritempri e comprendi che sei all’inizio.

Le orchidee del mio seno si stanno aprendo per te, contemplami l’anima come mille volte hai già fatto, ricerca per noi la fiducia… credo sia qui vicina. La debolezza m’invade, come dopo l’amore, quando mi lasci, ohh no, non mi lasci mai, ma mi sento esausta dopo l’amore, ma ti ascolto, ti sento mentre mi lecchi lentamente il collo … una passione che non si esaurisce, mai.

Una congiuntura di astri, una metamorfica costellazione di stelle e … sono lì.

Non mi vedi? Sono bagnata come fossi rugiada o un pianto di fiori.

Prendimi ancora così e ancora di più!

Senza di ... questo tuo essere, di questo tuo corpo, di questo tuo amore … potrei anche morire.

Sono iu

Sei tu

 

 

pubblicato da  princess06 su Les Folies érotique

Train drops of jupiter
sottofondo musicale suggerito da Riccardo [unaccount]

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 9 utenti e 2189 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio
  • RobertoM.
  • Francesco Andre...
  • erremmeccì
  • Antonio.T.
  • live4free
  • Salvatore Pintus
  • ferry
  • Silvia De Angelis