Sonetto #2 | Poesia | pedronessuno | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • AriannaM
  • Giulia29
  • Natural System
  • Sky2019
  • Laura Archini

Sonetto #2

Ma questo, amore, non sarà un sonetto
splendente quanto quelli di Neruda:
sarà più storto e minimo, un insetto,
come son io, di fronte a te, quando sei nuda
-
e declini all'infinito, mentre io nell'imperfetto
affanno e cerco la parola che non deluda
la realtà del tuo piede che sporge dal letto.
Non sarò, amore, come il poeta che schiuda
-
il segreto della tua anima con l'intelletto:
né io né le parole possediamo il talento
di raccontare di te quel che già sei, e per difetto:
-
sei stelle e spezie e voce e vento 
e hai la forma di qualcosa che aspetto
da quando imparai la parola "divento".

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 1706 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • live4free
  • ferdinandocelinio
  • Antonio.T.
  • Aug94
  • ferry