Piccolo elenco di superstizioni su oggetti che portano più o meno fortuna | Prosa e racconti | Ladybea48 | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • AriannaM
  • Giulia29
  • Natural System
  • Sky2019
  • Laura Archini

Piccolo elenco di superstizioni su oggetti che portano più o meno fortuna

Tutti siamo consapevoli che le superstizioni abbiano origine dall’ignoranza e dalla paura, esse sono nate nella notte dei tempi dove il timore dell’ignoto prevaleva sulla ragione, e sono state alimentate dalla chiesa e dagli stregoni che facendo leva sull’inconsapevolezza della gente riuscivano a ritagliarsi ruoli importanti nella società dell’epoca. Però, visto che tali leggende sono state tramandate per lungo tempo sono diventate quasi dei fatti veri e, si sa, che una bugia raccontata più e più volte diventi verità. Ora vediamo di sciorinarne un poche di queste verità, magari le più simpatiche.
Anello
Porta fortuna portare un anello con la pietra del vostro segno.
Se si perde la fede nuziale per evitare che l’infelicità cada sulla coppia, immediatamente deve essere riacquistata un’altra vera che verrà poi infilata all’anulare di chi l’ha perduta, come durante il rito nuziale.
Asciugamano
Non adoperate mai lo stesso asciugamano in due altrimenti litigherete di sicuro
Bacio
In Inghilterra credono che se una ragazza bacia un uomo con i baffi e le resta un pelo sulle labbra non si sposerà più.

Candele
Gli sposi di Crana ( Novara ), al termine del rito nuziale soffiano su due candele, se le spengono nello stesso momento vuol dire che per lungo tempo vivranno insieme altrimenti è segno di vedovanza precoce.
Cane
Il suo ululato è presagio di morte ( mmmhhh, su questa ho i miei dubbi, avevo una cagnetta che quando era in calore la notte ululava però lei è morta e io sono ancora qua ).

Capelli
Un capello sulla spalla annuncia l’arrivo di una lettera.
Capodanno
Porta guai vedere un cavallo bianco.
In Romagna è d’uso che le donne non facciano visita in altre case il giorno di capodanno. Invece porta fortuna incontrare una persona di sesso opposto al vostro specialmente se corre nuda per la strada magari sotto la neve. ( Io non sono superstiziosa ma vi garantisco che a questa ci credo; tempo fa al ritorno dal veglione, io ed altre persone abbiamo visto un uomo, bello florido e in costume adamitico correre, incurante della neve che copiosa scendeva, per le vie della nostra cittadina, beh quell’anno tutto andò a meraviglia ).
Fagiolo
Per gli antichi era un simbolo di immortalità per la sua proprietà di conservare a lungo la forza vitale e di riacquistare la freschezza se immerso nell’acqua.
Le fanciulle greche e le matrone romane usavano indossare monili con ciondoli a forma di fagiolo ritenendolo propiziatore di ricchezze e amore.
Fiammiferi
Porta sfortuna se un solo fiammifero viene usato da tre persone.
Forbici
Se vi dovessero cadere a terra, prima di raccoglierle è meglio posare sopra un piede per annullare i cattivi presagi, ma se invece una delle lame si conficca nel terreno è catastrofe completa.
È buon segno se tenute appese.
Letto
In Sicilia si dice che il letto non deve essere mai rifatto da tre donne perché altrimenti quella più giovane morirà
Nubili
Se la notte dell’Epifania lasciano le scarpe con la punta rivolta verso l’uscio si sposeranno di sicuro entro l’anno.
Se una sarta ancora nubile mette due o tre dei suoi capelli nell’orlo dell’abito da sposa che le capita di cucire convolerà anche lei a nozze entro l’anno.
Piselli
Sono simbolo di felicità e fortuna. Nell’antichità i fiori di pisello venivano usati per intrecciare coroncine per le spose.
Quadri
Alle pareti non dovrebbero essere mai appesi quadri raffiguranti uccelli: portano sventura. E la sventura si raddoppia se questi cadono.
Scala
Non si sposerà la nubile che passa sotto una scala aperta o appoggiata al muro.
Se salendo la scale inciampa sui gradini allora presto convolerà a nozze, se inciampa scendendo perderà molto denaro.
Sedano
Per Greci e Romani il sedano aveva la funzione di allontanare le potenze del male.
Spilla
Se vi regalano una spilla, un temperino o qualsiasi oggetto appuntito dovete pungere chi ve lo ha donato, se non lo fate rischiate di rompere l’amicizia.
Uova
Non bisogna gettare il guscio dell’uovo intero ma spezzettarlo se non volete che il demonio si annidi in casa vostra. ( Allora io quanti diavoli dovrei avere in casa visto che le uova che sono troppo vecchie le butto così come sono? Mahh)
Venerdì
Si dice che il venerdì notte non bisognerebbe mai uscire di casa perché diavoli e streghe sono in agguato, ma se proprio si ha la necessità di farlo allora, prima di uscire dovete strappare a un cane un pelo che deve assolutamente rosso e conservalo in tasca. ( Allora sono salva, visto che le mie cagnette hanno le chiazze rosse.)

Elaborato da magnaromagna.it
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 2435 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • luisa tonelli
  • ferry
  • Antonio.T.
  • Marina Oddone
  • Grazia Denaro