Introìbo ad altare Dei, ad Deum qui laetificat juventutem meam | Poesia | Salvatore Pintus | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Voce di vento
  • Giovanni Ferretti
  • Leelight
  • rimagliaversi
  • micetta

Introìbo ad altare Dei, ad Deum qui laetificat juventutem meam

Tepore che t’accolse
nel caldo androne d’un forno
fa a pugni
col ghiaccio della strada.
Diradi la nebbia dal cuore
dilati le narici
per offrirle alla brina del mattino,
mentre gli occhi salutano venere
nella pozzanghera di periferia.
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 11 utenti e 3109 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Salvatore Pintus
  • Bowil
  • ferdinandocelinio
  • webmaster
  • vinantal
  • erremmeccì
  • sapone g.
  • ComPensAzione
  • live4free
  • Ezio Falcomer