Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Julia Litròf
  • Rifugiata Poetica
  • Guglielmo Perfetti
  • Nefelia
  • Aug

lo scalpellino

ho avuto come padre uno scalpellino
di quelli poveri
senza fregi e bassorilievi
uno di quelli con i calli ad ogni dito
e qualcheduno al cuore
tenace come pochi nel cercare incastri
smussature, angoli di taglio
 
e se trovava quella giusta
profumava d'anice e d'arance
 
ad ogni pietra una carezza
mi ripeteva spesso
ci passeranno asini e cavalli
a consumargli il tratto
fango e letame
ne sporcheranno il viso
 
non conosceva nulla
di Socrate e D'Annunzio
ma aveva mani forti
braccia come aironi -in volo-
e guardava sempre oltre la siepe
 
l'ho visto piangere
con un sasso tra le mani
poi un colpo secco
nella venatura giusta

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 12 utenti e 2768 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • webmaster
  • sapone g.
  • Rinaldo Ambrosia
  • Marina Oddone
  • ferdinandocelinio
  • erremmeccì
  • gatto
  • Antonio.T.
  • luccardin
  • Ezio Falcomer