Mani | Poesia | vinantal | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

Mani

Vi guardo, vuote, in attesa …
 
Queste mani ruvide e macchiate, venate
segnate da ciò che è scivolato tra le dita
oppur strappato, reso oppur donato.
Serve mute e fidate senza mai un giudizio
che tanto han maneggiato posseduto, afferrato,
mai ribelli, fedeli sempre e senza attese.
 
Capaci ed ignoranti, adoranti, violente,
spesso spudorate, a volte prudenti invano.
Sporche o pulite, ladre e complici
di truci sberleffi e sorelle di misfatti,
incolpevoli schiave del buio o della luce
secondo le stagioni.
 
Con unghie corte per carezze profonde
con unghie lunghe per far sanguinare
serrate a pugno in contese da strada
a palme aperte per abbracciare.
Infilate nelle tasche per in cerca di calore
o per trovare un tono ed apparire.
 
Che han mangiato, bevuto e fornicato
esplorato tutti i luoghi della carne
raccolto avanzi dai tavoli e da terra
offerto doni d’oro, e pietre.
Levate al cielo per supplica o per gioco
tra lacrime, silenzi e risa di bambino.
 
Or che siam qui, alla fine della strada
un’ ultimo comando: novanta gocce.
Il bicchiere della staffa, come tra amici,
per l’ultimo commiato.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 2244 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Antonio.T.
  • Salvatore Pintus
  • live4free
  • ferdinandocelinio
  • nickandclick
  • Marco valdo