Testamento | Poesia | woodenship | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • BruceBialo
  • Ugo Marchi
  • AriannaM
  • Giulia29
  • Natural System

Testamento

Ci sono stato messo
al mondo, credetemi
e quando vedo un altro
farci festa al posto mio
vorrei non restarci oltre
non mi interessa esserci
e condivider cosa.
 
Starci al mondo affatica
di più ancor se si è in dubbio
se frutto d'uno sbaglio:
succede averci frutti
che non si vorrebbero
che fan torcer budella
quando ne mangi abbaglio.
 
Così, quando vedo altri
sempre al posto mio, assiso
prima che possa farlo io,
mi piglia il non esister
sì che fuggirei lesto
verso il mare profondo
come granchio a ritroso.
 
Ma ci sono e qui resto
pur sempre fuori posto
ringhiante e sospettoso
irrituale e molesto
pronto a pagarne il costo
sulla linea scontroso.
 
Sappiate che la veste
non ci tengo sia rossa
nè che il vento reciti
de profundis pietoso
che non verrò a far parte
della vostra confusa
d'ossa accrocchiata d'estri.
 
Sappiate che son ricco
d'ogni palmo di nulla
d'ogni striscia di niente
che vi intesterò tutto
anche queste nuvole
adesso in cielo grasse
e pure il girasole
 
dalla radice in aria
lì dove siete adesso
lì dove non sentite
lì dove non vedete.
Vado via e senza un cenno
di croce, perchè, a spalla
ho già a galla una croce.

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 2508 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free
  • Gigigi
  • voceperduta
  • Bruno Magnolfi
  • Salvatore Pintus