Blog | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Piazzetta virtuale

 agorà

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

Blog

False bugie

Il pugnale della falsità
si rigirà nella parte sensibile della tua anima.
Tigri guerriere combattono contro la bugia,
ma il vincitore sarà uno solo.
Tigri guerriere azzannano la falsità
e la trascinano nell'oblio.
La verità torna a splendere sul giardino di nuovo fiorente del tuo cuore.
Ritrovo per la prima volta da tempo quella luce nei tuoi occhi.
E vedo ancora il tuo fuoco bruciare,
la tua acqua scorrere,
il tuo viso a sorridere
e i tuoi pensieri annegare nei miei.
Tigri guerriere sempre in guardia salvano la verità di vivere.

boh

 

Stupide falene isteriche
gracili e nude
ali  di seta illusa
bianchi veli da sposa
dilaniati da lingue di  fuoco.

Forse è questo l'inferno.
Sazi fino all'ultimo respiro

 

Parlo

Parlo per quel mendicante
che all'angolo della strada
prega al niente.

Parlo per quella donna
che sorride a forza
e sta morendo dentro.

Parlo per il bambino
che non ha forza d'urlare
o ribellarsi al destino.

Parlo per il vecchio
stanco del cammino
e del corpo in rovina.

Parlo perché osservo
quel mondo nascosto
a cui nessuno dona ascolto.

Parlo perché lo sguardo
assorbe ogni cosa
e salvezza è la parola.

Parlo perché non c'è spazio,
nell'animo tormentato,
per l'indifferenza.

L'inconsapevole... e Silente Potere delle Donne

Il libro, scevro da misoginia e misandria, Leggi tutto »

Le cose della vita

A volte le cose funzionano bene
Altre volte funzionano male
Ed ogni tanto non funzionano affatto
A volte le cose funzionano
ma noi non le vediamo funzionare
Altre volte seppur funzionano
noi
per la dannata voglia di non farle funzionare
fingiamo non funzionino
A volte le cose si rompono
e noi
purtroppo
non sappiamo ripararle
o non sappiamo come aggiustarle
E non ci sono tecnici preparati
o sono solo usurai
che ci prendono tutto
senza lasciarci nessun accorgimento

Le cose
come le relazioni umane

Il mio ripostiglio
colmo di ricordi assopiti
non s'assottiglia
perché
per quanto io possa ripulirlo
s'aggiungono
sempre anime
che non ho saputo riparare
o non ho potuto
e voluto
lasciarmi rompere
Il mio ripostiglio
che da bimbo mi sembrava ampio
spazioso e gigantesco
ora col tempo manigoldo
ha assunto sembianze
d'un magazzino in disordine

Il Grande Albero...

Nudo ai nostri occhi
e dentro se brividi di Vita
che a primavera esploderanno
con mille cromie e profumi
ora intorno a se una gelida carezza
a ricordarci che l'inverno incede
e con lui mille colori...
 
Il tramonto sulla mia Collina - 09/12/09

Tra le onde della vita

Il velo d'amore
s'offre al patimento
sublime della vita.
Quando si soffre,
detestiamo essere soli,
immaginiamo il sacro fuoco
battere tra noi, grande.
Nomi e vite intrecciano
il sangue già atrofizzato
tra le soleggiate speranzose
immagini, eterni soli, cresciamo,
e noi, sopraffatti dal cuore
adorati di vita, ogni vita..
scansiamo i presagi, la buona sorte
o i dubbi che abitano la nostra scelta.
Accasciati a ridere dei nostri giorni,
beccheggiamo tra scelte spumose,
come una gondola tra i flutti
di un mare roso
dai ghiacci d'un inverno.
 

l'amore--un enigma

sta piovendo da giorni interi... l'inferno ci inonda, ci domina... le fiumane schiacciano l'asfalto, lo stano annegando... i passanti corrono come sciocchi, nessuno non sorride, tutti sono sbalorditi, pensierosi, hanno fretta... sono fra di loro, ma sto ferma... voglio che la pioggia mi inghiottisca... ho freddo, il mio animo trema come un ladro, non trova il suo posto nel mio corpo bagnato… mi si è bagnato anche lo stomaco, il cervello, ogni cellula di me... arriva la notte... non vado, non voglio... come sto bene cosi dimenticata di tutti, come un'ombra, un'ombra di vita sfinita, nulla...! l'amore—un enigma, per il quale tutti sognano... ma nessuno non offre abbastanza... l'egoismo--si, l'egoismo dirige il mondo...

Haiku

primavera
 
petali rosa
in folate odorose
e fiocchi bianchi
 
carezze
 
tra i capelli
lieve il vento ruzza
carezzandoli
 
bambola
 
la bambola
imperlata di pioggia
ride sul prato
 
inutilmente
 
pensieri vaghi
cadono da petali
nella corrente
 
inverno
 
il verno viene
e pone bianco velo
a capo monte
 
letture così
 
legge il vento
parole e pensieri
spesso insulsi
 
cantar d'amore
 
l'usignolo
invano si nasconde
perso dal canto

Ni un paso atras

È vero che non avevo nulla da regalarti
e tu non avevi nulla da ricevere, eppure ridevi
che il clown scivolasse lento.
Consolavi il mio sogno nascosto
senza niente da perdere,
tu che dalla vita dovevi solo comprare,
io che dalla vita dovevo soffrire
e in quel momento si cominciava
noi due, seduti che s'era
su quell'ultimo autobus
nella notte dai vetri riflessi. Leggi tutto »

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 7 utenti e 2109 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Eleonora Callegari
  • live4free
  • Marina Oddone
  • ferdinandocelinio
  • sapone g.
  • Salvatore Pintus
  • Antonio.T.