Anonimo

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia
  • dante bellanima

blog di Antonino R. Giuffrè

Il ciliegio e il castagno

Sempre credei
il mio sogno d’amore
come un ciliegio
che sboccia
sotto a un enorme castagno

E la notte mi disse ogni cosa di te

E la notte mi disse ogni cosa di te,
tu che incarnavi l’aria e l’argilla,
l’azzurrochiaro di due estati fa,

Meditazione

Andata è l’allegria del gàttice
che si erge al sole d’aprile.
C’è solo silenzio tra le ombre

Ridi, scabiosa

Ridi, scabiosa, dell’amore
che provo per lei, così piccolo
e così grande insieme, come te
che, pur minuta e fragile,

Mariangela non capiva

Mariangela non capiva che nella
notte perduta dei miei occhi
nascevano fiori di pesco e cattleye,
che a volte mi sussurravano

Per il tuo cuore moristi

Per il tuo cuore moristi. Null’altro ti
premeva che il tuo fragile cuore di lino.
Ogni giorno era la speranza. Ora, del
bambino che giocava coi petali di rosa,

La maschera

Pugnala la tua vita – non esitare, a berne
il sangue caldo e resinoso – trapassala,
se l’amore non hai vissuto che nel sogno

Una fresca rosa di rugiada

Le susine cogli agl’inizi di primavera
nell’aria tiepida e gentile, a piene mani,
sorridendo sotto uno splendente cielo

S'è fottuta la notte

S’è fottuta la notte. Ubriaca di pensieri
e sogni, la notte s’è fottuta per me
in un rovinoso bacio di morte. Silenzio:

La coturnice

Erano il sogno e la notte imbevuti del sangue
nero della coturnice, quando decisi di lanciar
mi come nel vuoto dalla paura di vivere e

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 7 utenti e 2090 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Grazia Denaro
  • ferdinandocelinio
  • Francesco Andre...
  • Salvatore Pintus
  • ferry
  • Antonio.T.
  • woodenship