AnonimoRosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Commenti

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Nuovi Autori

  • Laura Archini
  • Artemisia
  • Filo Bacco
  • Marco Galvagni
  • Giuseppina Di Noia

blog di ariele57

una racchetta e orme tra le nuvole

da sempre
la casa di fronte è cornice
di un cielo cangiante,
oggi
una spada di luce
smuove
morbidi colori di nuvole,
distratta
naso in alto ,non mi accorgo d'altro,

lettere

"come gocce recavano
d'acquazzone pozzanghere
e impregnavano a fondo
sentieri lunghi

silenziosamente

al mio amore,donatomi

tu senza un fiocco
sei nato datato,

il mondo è il nostro primo confine

il mondo è il nostro primo confine 

il mondo è il nostro primo confine

l'altalena

nel lungo affondo io tocco il cielo,
dondola piano questo pensiero,
giocoso il senso di libertà,
se le tue mani mi fan librar,
sento che son compagna del vento,
e faccio eterno questo momento.

cribbio, si è bruciato l'arrosto

era di carne, ora è sul fuoco
veemente,

sento odore di bruciato

c'è una coscia di castrato
morta rosta

su di lei
solo un fil di fumo sospira

ed ecco una nuvola
di passaggio

la sola speranza attesa

so vecio(sono vecchio)

  so vecio
 
ghe ne go na gnoca 
d'esser moio 
come  arnato 
a forsa d'andar arsari ,
 me pico straco sora l'atola 

 

note a Venexia (notte a Venezia)

el timor te calmi
nel sospir del mar dorà
che l'entra in laguna
e la el te nega.
 
canta Venexia
che ti te spogi 
serena soeo al caear del di
par sconder i to ani.
 
aqua cheta t'acaressa,

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 1900 visitatori collegati.