Lingua italiana | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Lingua italiana

Attento, arriva l' «imbecille»

 «Ciao, imbecille – lo apostrofò con entusiasmo Paolo – vedo finalmente che sei completamente guarito». Giovanni – suscitando la meraviglia dei presenti – anziché risentirsi gli corse incontro e lo abbracciò calorosamente.

L'eremita

Ti accorgesti ad un tratto
di essere fuori dal mondo.
Le tue idee
non avevano alcun riscontro
con la realtà delle cose
che ti circondavano.
Quei traguardi che per molti
rappresentavano la vita,
per te erano futili,
insignificanti.

Quanti perchè 4°

quanti perchè.jpg
PERCHE' LE BALLERINE DANZANO SULLA PUNTA DEI PIEDI ?

Pensieri

“ Eleonora, siamo arrivati alla fine, cosa ne pensi?”
Un momento di  confusione, la mente pronta a tornare sui suoi passi e tutta la realtà di fronte. Un battito di ciglia ed uno schiarimento di voce per guadagnare pochi attimi perché l’ultimo dei pensieri tornasse sulla giusta carreggiata.

Come sei

Fragile
come una piuma
senti da lontano
il dolore dell'indifferenza
senti i morsi
delle chimere
sulla tua pelle
la tua corazza è dura
non lascia passare
il tuo cuore è forte
non lascia colpire.

Del rimorso

Non nuoce tanto il rimorso
quanto il perchè.
A nulla sono valse le idee,
a nulla i pensieri,
a nulla le esperienze.
Come un abisso ingoia
le idee peccaminose,
così il rimorso percuote
la mia anima.
Affogo in un mare di rancore,

D'amore ci scolpì l'amore

Ci colse infine
il sole,
poi
lo ignorammo
e fu il tempo,
quello nostro,
di grato stupore
gli occhi e il sangue
nel perdersi di luce
e si fece terra,
quella nostra

Mareisa

Una treccia
invidiabilmente lunga
si posava delicatamente
sui tuoi seni avidi d'amore.
Il tuo capo richino
nascondeva la tristezza
di una vita inaridita
dal desiderio di un figlio.
Ti sentivi vuota ed
insignificante.

Camminarsi dentro

Nudi
camminarsi
dentro
 
- troppo oltre -
 
attraversarsi l'anima
e
perdersi
fuggiaschi
tra i graffi di paure e di silenzi.
 
E

Fiore di fuoco

 
S'erano cercati
loro
negli incontri di una vita
nelle partenze
e negli arrivi
 
nelle pupille palpitanti di mille primavere
belle e innamorate come spose
vergini schiuse al turgore di cieli novelli

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 2322 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • live4free
  • Antonio.T.
  • Giuseppina Iannello
  • Salvatore Pintus
  • erremmeccì