Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Poesia

Sognando metafisiche da quartiere

Quando tornerò
avrò denti senza sorriso
qualcosa di molto simile a un cappotto grigio fumo
 

.Io sono la vita.

Vita
Dall'angolo
osservo l'infinito
_indefinito campo_
porte aperte [a centinaia]
Gli occhi incantati da inattese direzioni

Una Cresima

Ricordo che
Era di maggio
Quando portasti
Tuo figlio alla Cresima
Troppo poco dopo
Che ti aprirono Il cuore

polvere

 
 
Le carezze perdute
non ritornano sui bordi della pelle
come i fiumi che esondano o muoiono

Di necessità virtù

 
Fuggono parole
prendendo altre strade
vogliono essere rincorse
... corteggiate
- femmine -

Lacci

 
Nelle corde
che si intrecciano
per la goccia
il taglio
l'attrito
dietro l'unica figura:

Interrogativi

dimmi oh Dea
dal canto vetusto
e dalle forme ingenue
come il mio inutile inchiostro:
sarà il Nulla

Un volo di rondine

Il meriggio
consolerà il mattino
per aver trascorso
frammenti del nuovo giorno.
Se qualcuno ricorderà l’alba

Oralmente(2)

E ci bevevamo quando venimmo
sorsate dissennate da cascate
cadenti scrosci per noi discenti
in fiotti, nel cervello fluendo visione:

silenzi immensi

 
 
Un tramonto ritorna e in poche stelle il ciel fiorisce
tranquilla é l’aria e questo mio pensiero

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 2098 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Salvatore Pintus
  • Ezio Falcomer
  • live4free
  • Bowil
  • Francesco Andre...