Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Poesia

essi tutti lo sanno

c'è questa sorta di eroe mitologico chiamato ferdinando celinio
che ha gambe lunghe e mani da pianista
e studia la sua sigaretta,

Il cortocircuito

Il cortocircuito
del cielo in tempesta,
della grandine.
E la gioia marina
del vento elettrico della sera,
nato dalla bolgia estiva.

l'anti-Kṛṣṇa

tienilo bene a mente,
non c'è nulla, alla fine,
che non finisca per disgustarti
o annoiarti o ridurti in pazzia.

Perdo tempo

Perdo tempo.
Spreco la vita.
Orizzonte grigioblu.
Faccio merenda con il caffè.
Non ho avemarie.
Magliette imbevute di sudore.

Bianche bandiere

immagine del web
Alzo bianche bandiere
nel computo dei tuoi passi
mentre la vita continua
a sfilacciare la sua esile trama.
 

Spampanare

Fronzoli e orpelli
da spuntare
 
l'apparenza appunto
 
il resto ...
quasi nullo

Abisso mare

 
... mi viene da pensarlo, mia cara, che
alle volte questo smaniare in versi
piuttosto non sia altro che impulso all'arte

Quando l’urlo infrange silenzi

Il vento respira urla,
e soffia su casefamiglia,
su muri di donne
crocifisse a integralismi,
ad abusi.

Che sarà di noi?

immagine del web
Che sarà di noi?
dei nostri sguardi invecchiati
sui nostri pensieri bislacchi.
 
Della farsa dei giorni

poesia anarchica

...poi abbiamo smesso di campare
e ci siamo messi a mordere la vita,
quando le luci blu del corrimano
si facevano violette

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 2 utenti e 2123 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio
  • Fabrizio Giulietti