Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Poesia

Respiro...

Lascio sempre 
un colore al respiro
e quel che vedo
non è.
Abbagli 
e coni d'ombra

Ritorno a Pietrelcina (*)

“Passai più volte... Dalla vuota casa
anzi... vi ero davanti,
ma non avrei voluto... Disturbavi.”
 

Stelle mobili

Rendere mobili le cose
È compito del cielo
 
È compito della testa
Che trascina il corpo

Ho solo un grumo di silenzio

Ho solo un grumo di silenzio
e nient'altro.
Un campo di solitudine
e aridità.
Un cuore in ascolto e pochi spiccioli.
Non lo stancano più

immaginarie stelle

 
Di un tramonto
sei il respiro
di sepolte speranze.
Lo sguardo vagabondo
di anni vissuti

Giorni contati

Il loro scricchiolio
tentenna nei primi
refoli di vento.
Giorni contati
nel nuovo risveglio
reduci di passata 

Nel buio dei tuoi pensieri

immagine del web
E' per sottrazione
che la tua storia va avanti,
lungo un giorno di pioggia
baciata da un vento umido
che sa di Francia.

Su una stinta panchina..

Su una stinta panchina
ove in attesa di qualcuno
soli tante volte sostiamo
lo sognammo a lungo
e dolcemente una compagna

Sotto e sopra

Dal calore degli occhi
vedo fotosintesi di una vita
con il thanathos nel petto
come per la moltitudine degli astri

Aspro sentimento

Ho passato il tempo 
a stracciare ricordi
nel riflesso di luna
su una nera palude
...ed ho sparso del sale
su un antico dolore 

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 7 utenti e 2778 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Marina Oddone
  • BOWIL
  • Salvuccio Barra...
  • ferdinandocelinio
  • live4free
  • Eleonora Callegari
  • Antonio.T.