Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Poesia

Settembre

sett2 - Copia.png
L'estate ha congedato le cicale
e già ripone i suoi costumi
le bianche conchiglie
i fiori vermigli.

senza titolo

scruto con ansia
dalla persiana
coi miei saggi occhi infantili.
non ci sono montagne
sotto le nuvole
ci sono

nel tuo andare

 
Non basta nascondersi
dal tempo del tuo andare
sei paura e gioia del vivere
ruscello e volo d’aquila

Di pietre

Di pietre ha pieno il sacco
un tonfo sordo cadauna
sui piedi a pestar le dita.
 
Lo specchio ti raffigura

Auschwitz

impigliato
il cuore al filo spinato
sui prati di sangue
 
decorati dal fiore dell'urlo

L'origine

 
Si risvegliò
che ingoiava la terra
la luce era lontana
e lui fu tra i primi
ad accorgersi del seguito

Foemina

L’ho messa a dura, dura, dura
prova.
Fino al quarto stasimo
mi farà finire.
 

Ombra nera

Vedi, piccolo, l'ombra nera
è molto dolorosa,
ma, contro ogni aspettativa,
è passeggera.
Consuma il corpo e la mente,
annichila.

fiori di stelle e malinconie

 
I pensieri sono chiusi in noi
poi si guarda il cielo senza dire niente
il silenzio è in quel che ami.

senza titolo

se un uomo fosse visibile
agli occhi degli altri
la vita sarebbe terribilmente noiosa.
il poeta è socratico,

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 1112 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Fabrizio Giulietti
  • Antonio.T.
  • Ivan Vito Ferrari
  • ferdinandocelinio
  • Salvuccio Barra...
  • taglioavvenuto