Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Perle scelte dalla redazione

quando accadrò d'inverno

avaro il tempo degli occhi e avare le parole,
in questa poca estate che ancora non sanguina:

(a me bastava saperti dove sei, anche solo questo

Il morso

Mi ha morso un cane di luce
e ancora sento il sapore
della notte sanguinante.
Un filo spinato di stelle mi separa

gli amori chiedono

 
La mia vita  
una distesa di grano aperto al cielo
poi l’amore si liberò nel volo
cercò il volto

essere corpo

esiste un capogiro che arriva dritto al centro della terra
gli tira il piede una mano dall'alto
non cade mai
neanche una parola che sappia di radice e nuvola

Poveri versi

Stanno sfatti
esausti nel canto
eterno limare
di cicale
polvere di canicola
cumuli di vapori

A cosa mai

Edvard Munch, "Ragazza in camicia da notte"
Pensava a lui l’altra notte
[a chi
a cosa mai
dovrebbe pensare
una testa senza sonno
se non a schegge lucide
e taglienti del passato]

Tramonto

TRAMONTO.jpg
Ho ancora vita da mordere
e sole da leccare quando è rosso
a promettere mani lungo i fianchi
per addentrarsi

Serendipity *

Ogni primavera azzurro all’azzurro

in attesa di una serendipity

portata dalle rondini

con un colpo di vento...

Di mani piccole, bugie -disperse poesie-

piccole mani
“ho mani troppo piccole, vuote di parole
han colto troppe lacrime essiccate al sole
hanno dipinto angeli con ali d’aquilone

e non coglierti mai

più ancora vorrei disegnarti
tirarti via dalla matita in una scena
di attese a poco a poco scoperte
nel bianco stupore invernale
d'un foglio

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 7 utenti e 2277 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • gatto
  • live4free
  • Antonio.T.
  • ferdinandocelinio
  • Bowil
  • flymoon
  • Giovanni Perri