Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Perle scelte dalla redazione

e non coglierti mai

più ancora vorrei disegnarti
tirarti via dalla matita in una scena
di attese a poco a poco scoperte
nel bianco stupore invernale
d'un foglio

Sot 'e fazulet

Le ova. Le donne dicevan “le ova”,
faceva più chicharo. Tutto può
cambiare in un momento nel paniere

L'amore... quello vero.

A gradini salgo
le rotule scomposte
nel dolore della prece
uno dopo l'altro
per commiserazione

cose così [niente da scrivere]

Nel passo che schiaccia le foglie, il silenzio dell'alba.
tutti i toni del giallo in cerchi umidi
sola
respirando il niente 

Confessione di Ciuto Brandini

Sentivo questa cosa avvicinarsi col volto del carnefice
Ero nelle sue mani ma non m’importava
Il vento sulle verande, una bugia
 

Negli Occhi di Maria

Eterni mondi le grandi sfere
traballano tra le code degli astri
e qui lontani, colti d’immenso
sul vivido specchio, un ventre d’acqua

ahi! Persefone

14ba95210ae28b2069751072a1426342-d3c4om9[1].jpg
Ahi! Persefone
tediata d'azzurro
mediti l'ombra
nel cielo di perla
il cuore ti lacrima
e goccia sul prato

Se mi vedi ridere

per il poco che posso mi rivaluto una tua penna d'oca costata ad occhio e croce dieci franchi al mercato del baratto e dell'usato;

senza titolo

dicono che questo vento faccia piangere
e che la pioggia faccia scrivere
ed io ti dico che ho un tamburo nell'orecchio
e quando piove la gente non la vedo, allora

Restiamo umani

 
dice: restiamo umani, per favore!
 
lo fa con la voce dei vivi e il vento dei morti

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 10 utenti e 2577 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Grazia Denaro
  • Guglielmo Perfetti
  • Antonio.T.
  • ferdinandocelinio
  • Manuela Verbasi
  • live4free
  • Livia
  • Marina Oddone
  • leopold bloom
  • Marco Galvagni