Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

amore

Casa di riposo

sono io oggi
ad imboccarti
al pomeriggio poi il solito
giro nel viale
lo scricchiolio delle ruote sul selciato
gli alberi vedi han perso la bella chioma

nuvole o sogni

 
I sogni invisibili volontà
ritornano verso il cielo
come rami di un albero
nel loro fuggire dalle radici

il ripetersi delle onde

 
È fuggita via di notte la vita
nel suo respiro il mio niente d’esistere.
Tutto tace nel mio sguardo d’attesa

Alessia e l'albero millenario

Ragazza Alessia nell'osservare
il pino millenario sotteso a magico
splendore tra i lampi degli aghi
nel verde gemmante dell'invisibile

Una sola melodia

Immagine web
Fu il rosa tenue del cielo
ad incantarci in quella mattina
d’inizio primavera,
quel frusciare di spighe

nella mia mano

 
Dov’è la vita
nel cielo sempre in fiore
o nel breve attimo di uno sguardo

nel tempo generoso dell'amore

 
Nude sono le parole
ingenui respiri d’amore
tra le ombre dei sogni.
Immagini frastagliate nei silenzi del tempo

il nulla

 
È un andare continuo il pensiero
un relitto di ricordi
in questo spazio senza tempo.
Solitudine  emozioni

nel lento chiudersi degli occhi

 
Niente cambia neanche questa attesa
le ore ingoiano i minuti
la notte il giorno
i passi sempre in quell’andare

domande

al vapore di un tuo pensiero
rigo il vetro con un dito
e incastro
sulla fossetta del mento
il tuo sguardo a tre-quarti,
 

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 2053 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • luccardin
  • ferdinandocelinio
  • stegiobat
  • numerouno