Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

amore

Memoria di Amanti

Piegato al tempo il peso di un capello
s’intreccia come una fune
tessuta sui fianchi
nell’ora in cui palpita l’attimo

tra pietre e deserti

 
 
Siamo tempo senza tempo
in questo perdersi della vita
mattoni di silenzio su muri di nebbia

nebbie

 
 
Non sei così distante ora che la nebbia s’alza
ti scorgo nel tardo mattino

Cicatrici d'amore

In punta di piedi m’appari in un sogno
avvolta in un vestito di seta fine
risvegliando una ghirlanda di ricordi,

polvere

 
 
Le carezze perdute
non ritornano sui bordi della pelle
come i fiumi che esondano o muoiono

silenzi immensi

 
 
Un tramonto ritorna e in poche stelle il ciel fiorisce
tranquilla é l’aria e questo mio pensiero

Ogni aurora

Nel silenzio di luna delle idee
mi chiedo cosa avanzi del nostro amore:
un parto dell'inchiostro cucito s'una nuvola?

sogni di perdute periferie

 
 
In bianco e nero come vecchie tv
in orbita tra pianeti e stelle
fuori dal vissuto

Gli amori perduti

 
 
Dove vanno a finire
gli amori perduti
quelli impossibili
quelli proibiti.
Restano lì
gelosamente chiusi a chiave

Attesa di Alessia

Della telefonata attesa
per Alessia e questa
volta Godot arriverà
perché glielo ha detto

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 2278 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio
  • Salvatore Pintus
  • Ezio Falcomer
  • live4free
  • Bowil
  • Francesco Andre...