Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

eros

Immagino il tuo corpo come tenero fuscello androgino

Immagino il tuo corpo come tenero fuscello androgino
da sollevare,
immagino le tue cosce che attanagliano i miei fianchi,

Dormiveglia

Quando le lenzuola
son complici del mio ozio
sento profumo di te nella stanza
pian piano ti trovo e ad ogni tuo sì

Appagamenti

appagamenti.jpg
E così,
uno spietato desiderio
di sentire la tua carne
che perfino d'intelletto
mi spoglierei,
e nudo di ogni rispetto
godrei del dono

L'alchimia di un viaggio

Non so come
dirlo
sono cinque giorni e passa
che mi perdo nella lettura;
 

Ti addento

 
...ti addento, sai
che sai di mela
i tuoi glutei sanno di mela
già che ti atteggi prona

Sei come l'onda

 
Quando Morfeo il dolce mi prende
poggio il capo lasciandolo andare
lentamente di te il desiderio s'accende

Ci sono stato

Ci sono stato, ma non era il mio paese.
Il mio paese, là, su, oltre. La collina giace
Abbandonato, il fianco morde, ruzzola

Avvince, forse più dell'altro

Avvince, forse, più dell'altro
il tempo di Dunsink
quel nodo a trifoglio scoperto
come un nervo

Tramonto

TRAMONTO.jpg
Ho ancora vita da mordere
e sole da leccare quando è rosso
a promettere mani lungo i fianchi
per addentrarsi

Un culo da santa

- “Dimostra la tua amicizia”
messaggia il mio compare artista su WhatsApp
- “non possiamo vederci?” messaggio io

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 4 utenti e 2293 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • gatto
  • ferdinandocelinio
  • Bowil
  • sapone g.