Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

eros

Chi non ci sentisse, ci vedesse

 
Parte dalle foglie, uno spartiacque
ancorato alla rosa dei venti
per gli oceani e laghi, di fatto le onde

Non altro

Non altro che acque e sabbie
trasparenti residui di roccia, pian piano sgretolata
dai tempi dell'isola

Il tuo sapore

Ho scoperto
qual'è il tuo sapore.
Sai di scroscio di note
e presenza notturna.
L'ho scoperto l'altra notte
mentre ero prigioniero

Cui dovrei morire

Se fosse grumo, materia non classificabile
proveniente in contemporanea da un sottosuolo a fuoco
altre facce oltre la luna

Quando di te l'impazienza

 
 
Chiudevo gli occhi.
In un proibito elogio,
ai battiti soccorsi,
alle tremanti ali.

L'Istruzione di una Puttana

Profilassi da catene
segnate al bianco tessuto
lampo buio cieco
gliel’ha prestato
come la vista grondata tra le ciglia
e briciole

Il Cappotto erotico - ultima parte

Non pensava minimamente ch’io potessi pronunciare tali parole d’amore davanti a lei, così mi guardò intensamente ed io mi persi nei suoi occhi come la

Perfezione è una parola vuota, Amore è il suo antidoto

header-int-4.jpg
Si chiede sempre troppo all'Amore e in fin dei conti anche a noi stessi.
Lo si pretende immenso indistruttibbile
atterrisce la sua piccolezza

Il Cappotto erotico

Quella sera di novembre ero seduto davanti ad un caminetto fumando la solita sigaretta, chiedendomi cosa ci facessi in quel posto e perché.

Tracce di Possessione

Tracce esposte
sono nitida visione
del nudo che regna
sul grandangolo
da qui
spogliatoio di mille giarrettiere
pattugliato

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 5 utenti e 2619 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio
  • Antonio.T.
  • Ezio Falcomer
  • Bowil
  • abcorda