introspettiva | Tags | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

introspettiva

Sfuggevole

Sento che sfugge

come granelli fra le dita

come acqua che corre senza tregua

Il bambino e la lince

DSC00545.JPG
Valeria aveva terminato di visionare quel piccolo filmato preso a caso, tra i tanti video che offre la rete di Internet.

L'umano bisogno

sono un cane vagabondo senza calore, senza casa.
solitario giro a vuoto per strade deserte ricordando il bastone
ed il piede dell'uomo, ringhiando piano di una rabbia muta
per un abbandono ingiustificato, un bene dato ma poi subito tolto,
per l'umano bisogno di uccidere chi come me non ha voce..

Caparbia, persisto

Mi sono spesso sbucciata
le ginocchia
ed anche rotta
qualche fondamentale
articolazione
nell’esercizio difficile
e costante
del vivere
 
ed una volta o due
mi è parso

La forma del destino

Ho costruito argini troppo alti
per contenere lo scorrere di una vita
che ormai desidera, lo sento,
solo fermarsi per tornare indietro.
Ho disegnato volti nello specchio,
che poi ho cancellato per vedere i contorni
della mia disperata illusione,

Per tutto il viaggio

Solo un orologio,
occhio bianco e tondo,
segna il tempo.
Misura la tristezza,
senza armi né partenze,
senza addii né ritrovamenti.
Aggomitata ad una finestra,
il mento nella mano,
una ragazza guarda
dove vorrebbe rimanesse
la sua ultima speranza,
piena di cose ignote

Tortura e Passione

271119_260570354063550_1818194533_n.jpg
Apro le braccia alla mente
Mi spalanco a Te
come un mistero
entri dentro alle mie vene.
Occupi spazi innocenti
nascosti per salvarmi.
Non ho difese contro di Te.
Padrone: questo sei.
Arrivi come il seme dell' orgasmo
che cerca la via per arrivare ad esplodere.
Esplodimi dentro

per Bastiano

sullo stesso genoma
l'acuto attende
resta la malinconia
sospesa al tuo passo.

butta fuori il monte degli albori
tutta la voce di settembre
per farsi sentire da te
ma tu taci ,dormi sereno.

hai sospinto l'uscio
fino al cardine
e solo con il silenzio
sei bloccato al limite

Sulle scogliere del mondo

Sulle scogliere del mondo
si gettano sognatori
alcuni di loro hanno ali e volano
altri sprofondano in devastanti acque

Inferno

perdermi nel vuoto cadendo infondo al mondo
senza forze come fossi già morta,
mi lacero le carni, traccio strisce di sangue
per trovare la mia vita in quelle vene.

mentre cado sogno di giungere alla fine
senza timore, non un ripensamento,
invogliata di uccidere la vita

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 8 utenti e 3169 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • sapone g.
  • live4free
  • Eleonora Callegari
  • Bruno Magnolfi
  • Salvuccio Barra...
  • luccardin
  • Grazia Denaro
  • Salvatore Pintus