Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Ironia

Burlesque

 
se a scopar non metti mente
tu non c'hai capito niente
l'esercizio ripetuto
con l'attrezzo nerboruto
lo san fare anche le rane
per goder non basta il pane
c'è negli occhi di quell'altra (o)
bello vivo come un mantra
un sensuale godimento
che rifulge in quel momento
tu l'afferri prontamente
più con l'anima e la mente.
 
 
 
(chi sa 'o fa)

Limerick :-)

quando lo trovo tanto vero sfizio
non m'importa quale sia l'orifizio
che attratto ognor mi sento
sia la pioggia o sia il vento
e reggo il mento appoggiandovi l'ozio.
 
 

Limerick "OO"

 
contento davvero io appena fatto
giù disceso nel water ratto ratto
è lungo digerire
un pasticcio da dire
alfine son libero, mentecatto.
 
 
 

Patriarchi sull'orlo di una crisi di nervi.1

(Domenica, 23-05-2010). Missione compiuta. Figlia Ci-Clone ha introiettato il passato remoto del verbo "credere" senza profondi traumi (residui riemergenti episodici: tu credetti, essi credirono; espediente didattico: "i credini credirono, tutti gli altri credettero"). Shopping in Via Micca per rimediare in Fashion Cult Cool Punk Shop borsetta da 10 euro (le guadagna un'aria da sciantosetta truzza-radical-chic), per contenere massa patrimoniale della Ci-Clone consistente in due centinaia di monetine da 5 eurocent a 50 eurocent. Patrimonio fuoriuscito da borsetta, non si sa come, tragicamente rovesciatosi a macchia su marciapiede Via Micca. Dieci torinesi solidali hanno contribuito al recupero delle monetine. Purtroppo, assenza della stampa sensazionalistica. L'eccesso di liquidità momentaneo non ha influenzato seriamente i mercati finanziari internazionali; i tassi sui bond tedeschi non ne hanno risentito.
Tutto questo mentre in diretta giungono da Madrid voci inquietanti. Le figlie della adorata Malinche, la gata chula, selvaggia Dulcinea del Nostro; le figlie, dicevamo, ormai ascritte al clan del Nostro Padre Padrone, come Figlia Acquisita Anziana e Figlia Acquisita Giovane, stanno diffondendo il suo Frank Einstein (contribuendo al suo definitivo sputtanamento) nelle scuole superiori e nelle università dell’impero castigliano, pars orientis europea e pars occidentis latino-americana, impero ispanofono dove non tramonta mai il sole.
Ma si diceva dello shopping di padre e figlia nella sonnecchiosa ma affollata downtown subalpina. Subito dopo, il patriarca tardo pennachiano viene trascinato per l’ennesima volta in una visita di aggiornamento culturale al Museo Egizio.

Un Martini Cocktail?

 
Seduto svogliatamente al tavolino,
fisso con intenzione il mio Martini
mentre tu parli, parli di te, di me, di noi.
Veleni versati nel mixer dei ricordi
e shakerati a dovere, inducono all’oblio.
 
Non ascolto…
 
“otto parti di ottimo gin
due parti di martini dry
versare il martini nello shaker
shakerare con abbondante ghiaccio
mettere il martini da parte
versare il gin nello shaker
shakerare nuovamente
servire il tutto guarnito
da una verdissima oliva…”
 
Non ascolto…
 
L’oliva galleggia pigramente
nel liquido profumato ed incolore.
Precipita a terra la tua sedia
l’insulto mette a fuoco la situazione.
Sul tavolino è rimasto il tuo Martini.
 
Peccato.
 

Amore rosso sangue

diceva che il mio amore per lei era vitale
la notte lei dormiva col capo sul mio collo
all’ora del risveglio io stavo proprio male
ma lei era già andata ed io ero in ammollo
 
stanotte é ritornata in cerca del mio amore
però avevo capito qual’era il dolce imbroglio
son diventato bianco per rendergli colore
così al letto ho appeso una collana d’aglio!
 

dicono di te

cospira
trattiene il sospiro
 respirando
 
si cuoce 
in un brodo caldo
al limitar di un desco
 
trafelato soffia
 
  sta tra la narice
ed il naso
il suo entusiasmo
 
 se una carezza perde
 gira il pugno
irritato
 
 
  ma su di  un sorriso
si slancia
con tutto se stesso
 
dicono di te
 è alieno
di più
ed il resto
 
ma non ti conoscono
quando affondi
il dito 
in un barattolo. 

Chihuahua 2. L'Impero colpisce ancora

C'è un grande uomo dietro una grande donna. Spesso anche davanti.

Chi è senza peccato scajola la prima pietra.

Stallone legge Yourcenar, "Le memorie di Adrianaaa!!!"

I mercati affondano Madrid. Zapatero: "Piantala di giocare al ribasso, cabròn!". Ezio: "Voglio Rosa a Torino". Zapatero: "Non è abituata, darà di testa". Ezio: "Alternative?". Zapatero: "Vieni a Madrid". Ezio: "Prima parte nel prossimo di Pedro?". Zapatero: "E' un trans vegano che chiude per sempre col jamon". Ezio: "Sarà dura ma ce la posso fare". Zapatero: "Venduto". Ezio: "Sei un tesoro".

Ho un piano per salvare l'euro.Prestatemi più soldi che potete. Agirò di swap, call, put, hedging, futures, scoperti sul dollaro negli over the counter. Garantite operazioni estero su estero. In cambio Silvio dovrà utilizzare tecnologie di Teheran nel nuovo nucleare italiano. Hu Jintao mi chiede di invadere la Valle D'Aosta con punti franchising di fonduta sichuanese a 1,50 € e premerà su Johannesburg per arbitraggi favorevoli alla nostra Nazionale. Rhyad accetterà di pompare più barili accettando bolivares venezuelani al posto di dollari. In caso di fallimento dell'operazione non preoccupatevi. Lula, Chavez e Raul Castro garantiranno la mia latitanza a vita in una suite galleggiante sul Rio Pilcomayo, confine Paraguay-Bolivia. Leggi tutto »

condita e mangiata

acciderba
che testoline graziose
chi le piglia
 è beato.
 
ma nel vuoto ad intendere
 si replica
 
 io vorrei  solo il verme.
 
 il serpeggiante
sibila furioso
 
verseggia
 
ero lassù sul ramo
al sole perso
 
l'asso  mi è sfuggito
 
 sarò baro smanicato
 
 ma  i due piccioni 
con un sol morso

ho denudato. 

Vengo da me

Del resto vivo di me.E il contorno non è che brilli di gioia.E poi, che ne sai se già non mi illumini di immenso...? Di vento accartocciata e di lama fesa non sono un salume, eh.Nè briciole lascio al mio cammino. Mi invento storie, ci sbatto l'anima, e poi inciprio il naso...queste polveri mi faranno venire una rinite!Buagh...
Ma che ne so io di un campo di grano, so a malapena contare i vagabondi fiori del mio cortile(a chiamarlo giardino non porgerei reverenza alle regge).Uno due tre..dieci cento passi. Passa e troneggia questa stranezza di vagar controvento. Com'è che mi stai dietro? Forse mi vuoi fare lo sgambetto.Ah coso! Non vedi che galleggio? Cose da capogiro...
Ritenta e. sarai più fortunato!

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 0 utenti e 2463 visitatori collegati.