Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Poesia dialettale

Amore amore... amore?

De quell’amore
durato la lunghezza de ‘n sospiro,
ormai nun me rimane che er ricordo.
Er tempo passa e io nun me lo scordo.

Povesia (al tramonto)

Er sole se ne scenne piano piano,
er cèlo a poco a poco se fa rosa;
lo sguardo spazzia in celo senza posa
senza sazziasse e se ne va lontano.

L'onestà de zio Filippo

Un giorno zi’ Filippo
-òmo de tutto còre-
s’accorse che a un signore
faceveno ‘no scippo.

Natale s'avvicina

‘N artro Natale sta a varca’ la soja.
Tra pochi giorni nasce er bambinello
scallato da ‘na mucca e ‘n asinello

Er testamento mio

Sto pe’ mori’ ner fonno de ‘sto letto
e m’è venuto in mente ‘sto momento
d’esse sincero e de fa’ testamento

Pensieri a voce

A vorte li pensieri stesi ar sole,
so’ come le parole a l’aria appese
che spesso, nun rimangheno parole
si so’ capite. E si so’ fraintese

Primo amore (a ore)

La sera a piazza der Risorgimento

Lasseme stà!

vai-via.jpg
Nun me dicere parole
nun me scumbinà stu core
nun cia faccio a te guardà
nun sò pronta a cumincià

Inverno

Quanno la neve scenne giù dar celo

Er pajaccio

Nino che fa er pajaccio pe’ mestiere
sur viso cià ‘na maschera stampata.
E ar circo indo’ lavora e fa le sere

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 2376 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • sapone g.
  • ferdinandocelinio
  • Antonio.T.