Login/Registrati

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Poesia dialettale

La gita (riflessioni

Se dovessi descrive’ che è  la vita
io lo farebbe senza esitazione
incomincianno da ‘sto paragone:

La verità allo specchio

Lo specchio antico  appeso addosso ar muro
che tengo ne la camera da letto
pure si cià più de quarche difetto:

Quattro giorni in barella

Quattro giorni che sto su ‘sta barella
che je pijasse a tutti ‘n accidente.
Io strillo e nun me fileno pe’ gnente

La bambola erotica

Porca la vacca sicché belle tette;
che culo scicche, bello, sodo e tonno;
che belle cosce... la fine der monno.

Oltre (dedica

Cerca’ l’amore è forse un utopia?                       &nbsp

Cercanno un sogno (dedica)

Quanno me vie’ a manca’ l’ispirazione                  

S'omine e su male

1
Coro male assortadu
chi no as mai pache in custa vida
finas disamparadu
non bides mancu in ue siat s’essida
e tando irvariadu

Gnente se spreca (natura)

Ecco, questa è la storia de ‘na foja:
stava attaccata a un ramo
fin dar principio de la primavera
a rimirasse er paesaggio intorno.
 

Riflettenno

Me piacerebbe de sape’ chi fu
er primo che parlò der Paradiso
che disse: l’ardilà pe’ due è diviso

Carne umana

Affratellati da la stessa carne?
Uniti ner medesimo destino?
Me riccommanno, annamoce pianino;
stamose carmi e voi, stateve carme!
 

Cerca nel sito

Calendario 2018 di Rosso Venexiano

clicca sull'immagine
per scaricare il calendario

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 7 utenti e 2744 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Bowil
  • sapone g.
  • Fabrizio Giulietti
  • ferdinandocelinio
  • live4free
  • Grazia Denaro
  • taglioavvenuto