Cesare Zavattini - Diu | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Cesare Zavattini - Diu

Antologia “Poesia erotica italiana del novecento – Cesare Zavattini” a cura di Carlo Villa – Newton Compton, 1981
Titolo: Diu
 
Diu al ghè
S’a ghè la figa al ghè
Sul lò al pudeva inventà
na roba acsè
cla pias a toti a toti
in ogni luogo,
ag pansom anca s’an s’ag pensa mia,
appena ca t’la tochi a combiòn facia.
Che mument! long o curt al saiòm gnanca.
La fa anc di miracui,
par ciamala
an mot
a ghè turnà la vus.
Ah s’a pudès spiegaram ma
l’è difficil
cme parlà del nasar e dal murir.
 
 
La mano di Dio di Auguste Rodin
 
 
 
 
Traduzione:
 
Titolo: Dio.
 
Dio c'è.
Se c'è la fica c'è.
Solo lui poteva inventare
una cosa così
che piace a tutti
in ogni luogo,
ci pensiamo anche se non ci pensi,
appena tu la tocchi cambi faccia.
Che momento! Lungo o corto non si sa.
Fa anche dei miracoli,
per chiamarla
a un muto
gli è tornata la voce.
Ah se potessi spiegarmi ma
è difficile
come parlare del nascere e del morire.
 
 
 
L'uso come sineddoche e il cambio di genere
 
Il termine nasce nelle parlate calabro-sicule, tardivamente latinizzate, nelle quali il frutto del fico è femminile, per l'appunto fica. Il riferimento preciso è al frutto della qualità nera detta mulingiana (melanzana) che quando è maturo e leggermente spaccato fa intravedere il rosso dell'interno e quindi somiglia perfettamente alla vulva femminile incorniciata da peli, mentre il frutto nella sua intererezza assomiglia invece all’organo maschile. Sic!!
 
Il sostantivo trae origine da questa somiglianza fisica tra il frutto e l'organo. Così come avviene per altri sostantivi ad es, gnocca per la sua somiglianza all'organo genitale femminile.
 
Usato per secoli questo sostantivo per indicare la vulva, da qualche tempo è diventato una sineddoche per indicare una donna molto appetibile dal punto di vista sessuale come abbreviazione dell'apprezzamento riferito a quel tipo di donna che viene qualificata come un pezzo di fica che abbreviato diventa fica, indicando la parte per il tutto. (Vedi supra) Quindi fica non è altro che un'abbreviazione che ha un preciso riferimento all'organo genitale femminile.
 
 
 
 
 
Da Wikipedia.org
opera nella foto: La mano di Dio di Auguste Rodin
ricerca di taglioavvenuto
 
 

Cerca nel sito

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 6 utenti e 2023 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • ferdinandocelinio
  • Salvatore Pintus
  • ferry
  • Francesco Andre...
  • Antonio.T.
  • woodenship