Frammenti di Rossovenexiano | Rosso Venexiano -Sito e blog per scrivere e pubblicare online poesie, racconti / condividere foto e grafica

Login/Registrati

Sfoglia le Pagine

Sostieni l'associazione

iscrizioni
 
 

Favola di Franca Figliolini

 
così tacemmo. lasciammo che il silenzio
s'infiltrasse nelle crepe delle ore.
scavasse distanze e rifinisse lo sguardo
come il vento la pietra
 

di quale peccato mai, è questa l'espiazione?
- chiese lei abbassando gli occhi,
ma la voce si perse nel fremito dell'aria.
così ristette, immobile, sull'orlo di un singhiozzo.

un nibbio reale prese il volo da un picco lontano.
lo vide avvicinarsi, curvare e planare
sorretto dall'invisibile.
 

e anche lei sognò d'avere forza d'ali
e piume timoniere
per saper veleggiare così, dimentica di tutto.

 

allora il nibbio le si avvicinò
- il peccato non esiste, le disse cantando.
e lo ripeté più volte, in mille e mille lingue.

 
lei, che già lo amava per la sua natura di rapace,
sorrise dolcemente e si voltò piano.
- non ho ali, ma ho gambe per camminare,
si disse, inoltrandosi sul sentiero verso la pianura.
 

così dopo passi, passi ed altri passi,
dopo dossi, tornanti e infiniti incroci,
giunse all'ampia valle verdeggiante ed ubertosa
e si sdraiò all'ombra del grande albero

 

tra i rami mossi dal vento la luce filtrava quieta,
riempiendola di dolcezza e amore.
lei seppe che era quello il posto,
rise a lungo, e cominciò a danzare.
 

 

Cerca nel sito

Accademia dei sensi

 ♦sommario♦

a cura di Ezio Falcomer

♦Compagnia di teatro sul web Accademia dei Sensi♦

Cerca per...

Sono con noi

Ci sono attualmente 3 utenti e 2657 visitatori collegati.

Utenti on-line

  • Nadia C.
  • ferdinandocelinio
  • sapone g.